Get Adobe Flash player
Facebook500px.com1x.comFeed RSS

povia

Il “pigeon” ha fatto il nido!

Ok, ok… a volte sono peggio dei bambini! Ma come potevo non notare che una coppia di colombi sta preparando il proprio nido a pochi metri dalla finestra del mio ufficio?
Erano già alcuni giorni che un “pigeon” (come li chiamiamo io ed il mio collega Simon) bianco girava sul davanzale della saletta server in cui lavoriamo. In questi giorni spesso lo vediamo passare o fermarsi sulle impalcature che in questi mesi sono state alzate attorno a tutto il Tribunale per lavori di ristrutturazione e che, naturalmente, sono anche davanti alle nostre finestre. Poi questa mattina lo vedo con dei rametti nel becco; guardo dalla finestra e vedo che sul davanzale della finestra di un bagno, nell’angolo, c’è un altro “pigeon” comodamente adagiato su un letto di ramoscelli. Stanno facendo il nido! :)
Lo so… probabilmente a molti non interessa e, anzi, so che a molti i colombi (o piccioni) non piacciono. Di loro si dice che sono invadenti, che sporcano, che portano malattie. In realtà sono uccelli come tanti altri che vivono nelle nostre città e che, nel loro intento di “metter su famiglia”, fanno tenerezza come qualsiasi altro essere vivente.
Alché mi vengono in mente, e con queste chiudo il post, le parole della canzone di Povia all’ultimo Festival di Sanremo che da un lato può sembrare stupida, ma che dall’altro è una canzone significativa e riporta alla mente alcuni valori che si vanno dimenticando:

Più o meno come fa un piccione
Lo so che è brutto il paragone
Però vivrei con l’emozione
Di dare fiducia a chi mi tira il pane
Più o meno come fa un piccione l’amore sopra il cornicione
Ti starei vicino nei momenti di crisi
E lontano quando me lo chiedi
Dimmi che ci credi e che ti fidi…

Archivio articoli

Creative Commons License

Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons. Le immagini di questo sito possono essere utilizzate gratuitamente, per scopi senza fini di lucro, dietro semplice richiesta via mail, oppure acquistate su iStockphoto.